in revisione

A scuola d'artista "Empatie d'oriente"

Il progetto “ Empatia d’Oriente” viene proposto dagli insegnanti in collaborazione con l’esperto per sensibilizzare gli alunni all’uso del colore e delle geometrie ma anche accostarli a grandi opere d’arte.  La dimensione laboratoriale, centrata sul fare e sulla successiva riflessione su quanto realizzato, potrà far raggiungere all’alunno l’unitarietà delle forme espressive attivate ed individuare gli aspetti trasversali dell’arte. Il progetto si interseca con il progetto “Yoghi-amo” perché va a sollecitare nel bambino quell’ attività di concentrazione e meditazione necessarie per completare i Mandala.  

 

RESPONSABILE DEL PROGETTO: m/o  Alfonso Maffini e all’interno del plesso m/a  Clara Olivo. 

Musica e musica

 

Il plesso intende seguire la tradizione musicale degli scorsi anni con il Progetto Coro. In particolare emerge la necessità di far approfondire agli alunni il canto d’insieme e la ritmica con esecuzione di brani scelti in base all’argomento trattato, alle difficoltà che presentano, alle feste e al saggio scolastico di fine anno. I brani saranno eseguiti mediante base musicale e/o accompagnamento con piccoli strumenti ritmici e a percussione. Gli alunni ( soprattutto di classe 5) oltre che essere coinvolti a pieno nell’esperienza musicale, avranno modo di conoscere e relazionarsi con varie tipologie di strumenti e con le tipologie musicali.

 

 

 

RESPONSABILE DEL PROGETTO: m/o Zanetti Francesco e all’interno del plesso m/a Katia Gritti.

 

YOGHI-AMO

 

Il progetto “ Yoghi-amo” si pone particolarmente adatto ai bambini perché ha come finalità l’equilibrio fisico e mentale, focalizzando l’attenzione al respiro per una corretta e armoniosa gestione del proprio corpo. In più li aiuta a gestire lo stress e le emozioni in situazioni di disagio e tensione. Inoltre il percorso può migliorare l’autostima e la disciplina e attivare quelle risorse interiori necessarie ad affrontare gli impegni scolastici ed extrascolastici.

 

RESPONSABILI DEL PROGETTO: Diego e Miriam Barcellari

 

RESPONSABILE INTERNA AL PLESSO: Olivo Clara

 

CODING IN CLASSE

 

Partendo da un’alfabetizzazione digitale, si arriva allo sviluppo del pensiero

 

computazionale, essenziale affinché le nuove generazioni siano in grado di affrontare la società e le tecnologie del futuro, non come consumatori passivi, ma come utenti attivi. Il pensiero computazionale, che è alla base del coding, è un processo mentale per la risoluzione di problemi costituito da strumenti concettuali utili per affrontare molti tipi di problemi in tutte le discipline e non solo perché direttamente applicati nei calcolatori, nelle reti di comunicazione. I benefici del “pensiero computazionale“ si estendono a tutti gli ambiti disciplinari per affrontare  problemi complessi, ipotizzare soluzioni che prevedono più fasi, immaginare una descrizione chiara di cosa fare e quando farlo.

 

 

 

RESPONSABILI DEL PROGETTO: prof.ssa Giada Marcazzani

 

RESPONSABILE INTERNO AL PLESSO: Regonini Alberto

 

Progetti a titolo gratuito

 

Continuità Scuola dell’Infanzia/Scuola Primaria

 

Continuità musicale classe V con scuola secondaria di Primo Grado di  Vescovato

 

Progetto Regionale "Sport di classe" classi quarta e quinta

 

Progetto UCIPEM “Io, tu, egli, noi, voi, essi: stare bene in classe”

 

IC Ugo Foscolo Vescovato
IC Ugo Foscolo Vescovato

CALENDARIO SCOLASTICO

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'

patto_educativo_di_corresponsabilita.pdf
Documento Adobe Acrobat 343.9 KB